Quando a Natale non si è “buoni”

Purtroppo è con l’arrivo delle festività che la morsa della contraffazione dà il suo meglio. Oltre 60 tonnellate di cibo scaduto e contraffatto sono state sequestrate dai reparti specializzati dei carabinieri.

Nel mirino dei controlli soprattutto frutta secca, pesce e dolci. Ed ecco che sbucano fuori tonnellate di cibo non commercializzabile e, soprattutto, non commestibile per i rischi legati alla loro dubbia conservazione e provenienza.

Per leggere l’articolo integrale, clicca qui!

Tags



Lascia un commento

Inizio pagina